Depositato alla Giunta delle elezioni del Senato il ricorso avverso la proclamazione di una candidata in Umbria nel seggio spettante alla regione Sicilia.

Depositato alla Giunta delle elezioni del Senato il ricorso avverso la proclamazione di una candidata in Umbria nel seggio spettante alla regione Sicilia.

Depositato oggi alla Giunta delle elezioni del Senato il ricorso avverso la proclamazione di una candidata in Umbria nel seggio spettante alla regione Sicilia.

Nello specifico, ignari elettori siciliani si sono trovati loro malgrado ad eleggere con il loro voto una candidata (sconosciuta) di altro seggio elettorale.

La proclamazione degli eletti è l’espressione della sovranità del popolo riconosciuta dall’art. 1 della Costituzione.

In sostanza è stato tolto al popolo, che come corpo elettorale esercita la sovranità nelle forme previste dalla Costituzione stessa, la possibilità di scegliere un rappresentante della Nazione nel Senato della Repubblica.

Con L’avv. Felice BESOSTRI ed il sostegno dell’associazione ATTUARE LA COSTITUZIONE saremo sempre in prima linea per la difesa degli inviolabili diritti costituzionali posti a garanzia e tutela del popolo.

E’ stato un Ferragosto di lavoro, ma ne è valsa la pena.

Giuseppe LIBUTTI

      Avvocato in Roma

Lascia un commento